Månadsvis arkiv: mars 2020

In che modo il nuovo coronavirus influisce sulle squadre di ciclisti?

Finora, il nuovo romanzo coronavirus sta ancora imperversando in tutto il mondo, causando la sospensione di tutte le gare ciclistiche. Di conseguenza, tutti i ciclisti devono abbandonare i loro programmi di gara e rimanere a casa. Ad esempio, dopo essersi tolto la maglie ciclismo Lotto Soudal, John Degenkolb esce con il suo bambino con la sua bici da corsa.

Pertanto, molti ciclisti si annoiano durante la particolare sospensione. Quindi come fa il virus a causarlo? Inizialmente, a due lavoratori al servizio del Tour degli Emirati Arabi Uniti del 2020 è stato diagnosticato il virus. Quindi, diversi ciclisti che hanno preso parte alla gara sono stati infettati, tra cui Fernando Gaviria. Di conseguenza, Gaviria ha dovuto togliersi la maglie ciclismo UAE Team Emirates e sottoporsi a cure. Nel frattempo, l’incidente ha portato non solo alla cancellazione della gara, ma anche alla sospensione di tutte le gare successive.

Molte squadre stanno subendo perdite finanziarie dopo la sospensione, perché normalmente ottengono soldi e sponsorizzazioni dalle gare, ma ora che il reddito è andato. E devono ancora pagare i loro ciclisti. Quindi hanno perso molti soldi sotto l’influenza del virus.

0 kommentarer

In che modo i ciclisti trascorrono il loro tempo libero adesso?

Finora, il romanzo coronavirus infuria in Europa da quasi un mese, causando la sospensione di tutte le gare ciclistiche. Di conseguenza, i ciclisti devono rimanere a casa per essere al sicuro, ma hanno i loro modi di trascorrere il tempo libero. Ad esempio, dopo essersi tolto la maglie ciclismo Dimension Data, Louis Meintjes è diventato un cuoco.

Si è insegnato a cucinare a casa e si è divertito. Quindi ha condiviso il suo apprendimento sui social media: toast fatti in casa. Un altro ciclista famoso non ha rinunciato all’allenamento durante questo particolare tempo libero. Quello è Egan Bernal, che l’anno scorso ha vinto la maglie ciclismo Tour de France. E l’anno scorso è stato un anno molto glorioso per lui. Non solo ha vinto la Parigi-Nizza del 2019, ma è anche diventato il più giovane vincitore del Tour de France. Quindi è un ciclista molto promettente.

Ma ciò che ha ottenuto non può essere separato dalla sua formazione quotidiana. È un ciclista disciplinato e infonde il suo allenamento con gioia. Di recente, ha condiviso un video sui social media di lui mentre si allena in bicicletta mentre guardava la TV a casa. Pertanto, è davvero un ciclista intelligente e professionale.

0 kommentarer

I compagni di squadra di Schachmann lo hanno aiutato ad avere successo

Di recente, quasi tutte le gare ciclistiche sono state sospese a causa del nuovo romanzo coronavirus, con il risultato che Parigi-Nizza del 2020 è stata l’ultima gara che si è tenuta. Tuttavia, diverse squadre avevano annunciato il loro ritiro dalla gara. Ad esempio, non abbiamo potuto vedere la maglie ciclismo Astana Pro Team sul luogo della gara. Fortunatamente, la gara si è svolta con successo.

Dopo sette giorni di gare, il vincitore è stato il ciclista tedesco 26enne Maximilian Schachmann. E infatti, non è solo il suo successo personale, è il successo di tutta la sua squadra. Si è unito alla Bora-Hansgrohe l’anno scorso e ha iniziato a indossare la abbigliamento ciclismo della squadra. Quindi, ha preso parte attiva alla squadra e ha lavorato con i suoi compagni di squadra sulle loro tattiche. Infine, nel 2020 Parigi-Nizza, la loro formazione quotidiana ha raggiunto risultati notevoli.

Schachmann non ha preso il comando durante la gara, ma i suoi compagni di squadra lo hanno aiutato molto. Nella prima fase, quando era dietro, i suoi compagni di squadra hanno tracciato una pista per lui. E quando era in vantaggio, lo aiutarono a bloccare l’inseguimento dei suoi avversari. Pertanto, il suo successo non poteva essere separato dall’aiuto dei suoi compagni di squadra.

0 kommentarer

L’Armee de Terre ha ancora una buona reputazione

Nel mondo del ciclismo ci sono molte squadre forti. Tra questi, una squadra è la più speciale, ovvero la squadra continentale dell’Armee de Terre. Sebbene la squadra sia stata sciolta, la sua maglie ciclismo Armee de terre è ancora amata da molti fan. Perché una squadra che non esiste più è così popolare?

Perché è una squadra leggendaria. Il team è esistito solo per circa sette anni, ma ha prodotto diversi ciclisti più famosi di oggi, come Benjamin Thomas e Julian Alaphilippe. Thomas lasciò la squadra dopo che si era sciolto, poi indossò la maglie ciclismo Groupama–FDJ. Finora ha fatto molto bene con il Groupama-DFG e l’anno scorso ha vinto il campionato nazionale francese di cronometro. Alaphilippe ha lasciato l’Armee de Terre nel 2012 per unirsi al Deceuninck-Quick Step. Ha vinto diversi importanti riconoscimenti per il Deceuninck-Quick Step.

Pertanto, l’Armee de Terre ha ancora una buona reputazione tra gli appassionati di ciclismo. Ancora più sorprendente, poco prima che la squadra si sciolse, ha vinto 20 gare. Se non fosse stato per il Ministero delle forze armate francese smettere di sponsorizzare la squadra, avrebbe ottenuto molto di più.

0 kommentarer

Gilbert ha un altro obiettivo da raggiungere

Veterano del ciclismo 37enne, Philippe Gilbert ha avuto una carriera perfetta. E nel 2011, quando indossava la maglie ciclismo Lotto Soudal, la sua popolarità raggiunse l’apice. Quell’anno, non solo vinse quattro gare classiche consecutive, ma completò anche la stagione come campione generale dell’UCI World Tour.

Ora sta entrando negli ultimi anni della sua carriera. Ma ha ancora un obiettivo da raggiungere. Finora ha vinto quattro diverse gare classiche. E nel 2006, quando ha indossato la maglie ciclismo Groupama–FDJ, ha vinto l’Omloop Het Nieuwsblad, il primo campionato di ciclismo classico della sua carriera. Tuttavia, c’è una gara classica che deve ancora vincere: la Milano-San Remo. In effetti, ha partecipato più volte alla gara di 298 chilometri senza vincere. Pertanto, vuole vincere molto la gara.

Sfortunatamente, il recente scoppio del nuovo coronavirus in Italia ha comportato il rinvio indefinito della Milano-Sanremo. Questo porta anche all’obiettivo di Gilbert di essere bloccato, ma non si arrende. Userà il tempo per allenarsi di più e prepararsi meglio per la gara.

0 kommentarer

Il team Sunweb sta facendo progressi

Da quando è stato fondato nel 2005, il Team Sunweb non ha finora raggiunto una gloria significativa. Il motivo principale è che sono ancora una squadra giovane, ma stanno facendo progressi. Negli ultimi anni, possiamo spesso vedere la maglie ciclismo Team Sunweb nelle gare più importanti E l’8 di questo mese, hanno preso parte alla Parigi 2020 – Nizza.

La gara è attualmente in corso, ma c’è un ciclista che ha attirato molta attenzione: è Asbjørn Kragh Andersen del Team Sunweb. Sebbene abbia solo 27 anni, le sue prestazioni nella quarta tappa hanno messo in ombra lo splendore della maglie ciclismo Bahrain-Merida. Il Bahrain-Merida è considerato il favorito per vincere la gara e il ciclista del team Dylan Teuns è attualmente al sesto posto della classifica generale, ma Andersen lo ha battuto nella quarta tappa. La vittoria è di grande significato per il Team Sunweb.

Perché? Perché è la loro prima vittoria della stagione. Non solo soddisfa Andersen, ma ha anche ispirato gli altri ciclisti del Team Sunweb. Nell’intervista post gara, Andersen ha dichiarato: ”La vittoria è ciò che stavo cercando non posso credere di averlo fatto, ma ci sto lavorando da molto tempo. Mi sto godendo il momento. ”

0 kommentarer

Gianni Moscon deve tenere la calma sotto controllo

Si è verificato un incidente spiacevole alla gara Kuurne – Bruxelles – Kuurne, che si era appena conclusa. Alcuni ciclisti sono caduti dalle loro biciclette circa 100 chilometri prima del traguardo a causa della strada affollata. I ciclisti includono Jens Debusschere, che indossa la maglie ciclismo Team Katusha Alpecin. Era contento di non essere stato ferito, ma si grattò il braccio su una bicicletta mentre cercava di alzarsi da terra.

Chi l’ha fatto? Attraverso la telecamera in gara, abbiamo scoperto che l’uomo era Gianni Moscon. Cadde anche lui, ma mentre si alzava gettò la bici di qualcun altro su Debusschere e si grattò il braccio. Moscon è un ciclista professionista italiano. Nel 2015, il Team Sky ha scoperto il suo talento e lo ha firmato. Successivamente, ha iniziato a competere per la maglie ciclismo Tour de France. Tuttavia il suo genio è andato di pari passo con il suo brutto carattere. L’infortunio a Debusschere non era la prima volta che aveva perso la calma.

Nella gara Tre Valli Varesine del 2017, è stato accusato di aver deliberatamente spinto Sebastien Reichenbach del team FDJ, rompendosi il gomito e l’osso dell’anca. Inoltre, nel Tour de France 2018, ha perso di nuovo la calma e ha battuto Elie Gesbert del Team Fortuneo-Samsic. Pertanto, a mio avviso, Moscon ha bisogno di tenere sotto controllo la sua calma.

0 kommentarer