divise da basket popolari

Non possiamo incolpare durant per la partenza

Ci sono state così tante grandi cose in questa offseason, e la cosa più scioccante è stata la partenza di Kevin Durant dai Warriors. Alla fine ha deciso di indossare la maglia Brooklyn Nets. Prima di lasciare i guerrieri, era l’asso della squadra. La sua abilità più spaventosa è che possa segnare contro la difesa ristretta di qualsiasi giocatore.
Di conseguenza, i Warriors hanno subito un’enorme perdita. Sebbene abbiano fornito a D’angelo Russell una maglia Golden State Warriors dopo la partenza di Durant, non è riuscito a sostituirlo. Tuttavia, non possiamo biasimarlo per la partenza. Ha portato due campionati ai Warriors. La migliore stella dei Warriors, Stephen Curry, ha un grande rispetto per quello che ha fatto per i Warriors, anche se saranno avversari nella prossima stagione.
Tuttavia, amici e rivali possono coesistere. Questo è il motivo per cui Curry è andato a trovare Durant a casa sua dopo aver deciso di unirsi ai Nets. ”Qualunque squadra si unisca, non ho altro che rispetto e gratitudine per lui”, ha detto Curry.

Danny Green non infastidirà Leonard con le sue decisioni

Recentemente, molta attenzione è stata concentrata su quale squadra Kawhi Leonard giocherà per la prossima stagione. Mentre tutti i canadesi lo amano per continuare a indossare la maglia Toronto Raptors, Toronto non è la sua città natale. E i Raptors stanno perdendo il loro vantaggio.
Perché? Perché ci sono stati diversi scambi imprevisti negli ultimi giorni. In primo luogo, Kevin Durant e Kyrie Irving hanno entrambi accettato la maglia Brooklyn Nets. Sono due dei 10 migliori giocatori della NBA. Così i Nets diventano una squadra con la forza di lottare per il campionato dopo essersi iscritti. In secondo luogo, Anthony Davis ha deciso di unirsi ai Lakers, che è assolutamente una grande notizia per i Lakers. È il miglior centro della NBA. La prossima stagione, la sua collaborazione con Lebron James è una grande minaccia per le altre squadre.
Tuttavia, come compagno di squadra di Leonard e buon amico, Danny Green non lo infastidirà con le sue decisioni. Lo supporta solo a prescindere dalla squadra alla quale decide di unirsi. Che amico caloroso è lui.

Leonard è interessato ai Lakers

Diversi eventi importanti si sono verificati nel mercato libero della NBA nei giorni scorsi, tra cui i Blazer che hanno firmato Damian Lillard con un’estensione Max-salary e Kevin Durant con i Nets. Inoltre, Kawhi Leonard ha fatto una mossa insolita ieri per farci pensare che potrebbe Non indossare la maglia Toronto Raptors la prossima stagione.
È interessato ai Lakers. Chiamò l’ex direttore generale di Lakers Earvin Johnson e chiese della sua possibilità di unirsi ai Lakers. Durante la chiamata, ha chiesto se i Lakers possono assumere la propria squadra medica se si uniscono a loro. Inoltre, voleva sapere come lo avrebbe trattato la squadra se avesse indossato la maglia Los Angeles Lakers. Johnson ha dato risposte positive a tutte le sue domande. Prenderanno sul serio i suoi bisogni, sperando che possa aiutarli a vincere più titoli.
Pertanto, Leonard è probabile che si unirà ai Lakers, molti fan non vedono l’ora di vederlo e Lebron James diventare compagni di squadra: se i due migliori attaccanti del campionato giocano insieme, i Lakers saranno molto competitivi.

I Lakers vogliono tornare Russell

Come tutti sappiamo, D’angelo Russell ha giocato per i Lakers, ma è stato scambiato con i Nets nel 2017. Da allora, ha indossato la maglia Brooklyn Nets. Questa stagione, la sua performance ha raggiunto il livello di un all-star. Quindi è stato invitato al gioco all-star di quest’anno.
La guardia di tiro all-star ha una media di 21.2 punti, 3.9 rimbalzi e 7 assist in questa stagione, quindi i Lakers sono molto interessati a lui, lo vogliono indietro e gli offrono una nuova maglia Los Angeles Lakers. I desideri dei laghi Prima di tutto, lui è il giocatore più capace dei Nets in questo momento, quindi non lo lasceranno andare facilmente. Se i Lakers vogliono firmarlo di nuovo, dovranno fare i conti con la grossa offerta dei Nets.
In secondo luogo, la volontà di Russell di ricongiungersi ai Lakers è incerta: non era contento della sua esperienza con i Lakers, non era considerato un giocatore chiave dai Lakers e, a volte, non aveva nemmeno la possibilità di giocare. Hai bisogno di riparare prima la loro relazione.

Siakam ha avuto una stagione eccezionale

Se parliamo della squadra più riconosciuta in questa stagione, sono sicuramente i rapaci. Abbiamo visto la maglia Toronto Raptors passare dall’anonimato all’attenzione. E alla fine hanno vinto il campionato: hanno avuto davvero una buona stagione.
Nel frattempo, Pascal Siakam, l’ala forte dei Raptors, è stato nominato il miglior giocatore di questa stagione. Il giovane giocatore è stato selezionato dai Raptors nel draft NBA del 2016, il che significa che ha fatto grandi progressi in tre anni. La sua prestazione nelle finali di quest’anno ha addirittura oscurato la maglia Golden State Warriors. Anche Klay Thompson, l’all-star di Warriors, ha dichiarato di essere un fan di Siakam.
Pertanto, Siakam ha avuto una stagione eccezionale. Questo mese, dopo aver raccolto il suo primo anello di campionato, è diventato il giocatore più migliorato. Ha detto che ora è il giocatore più felice del mondo. Ma i suoi sforzi erano degni dell’onore che aveva ricevuto.

I Raptors hanno stabilito un record

Proprio ieri, i Raptors hanno battuto i campioni in carica Warriors e vinto il campionato NBA di quest’anno. Quando abbiamo visto le loro maglie nba sul podio più alto, abbiamo ri-riconosciuto la squadra dal nord. Questa volta, sono diventati il vero re del nord.
E hanno anche stabilito un record. È difficile immaginare che non abbiano mai raggiunto le finali prima di questa stagione. Così diventano la prima squadra a vincere il titolo per la prima volta in finale. E questo è tutto grazie a Kawhi Leonard. Ecco perché la sua maglia Toronto Raptors è diventata molto popolare tra i fan. È un giocatore talmente versatile da poter esercitare una pressione tremenda sui suoi avversari sia in difesa che in attacco.
Pertanto, la prossima stagione i Raptors faranno del loro meglio per mantenere Leonard. Dopotutto, altre squadre sono disposte a offrirgli un contratto ad alto prezzo. La squadra che lo possiede sarà una squadra che ha la forza di competere per il campionato.